giovedì 2 maggio 2013

Blog News - Cielo, mi si è ammalato il blog!

Nell'universo webbico sono tutt'ora una blogger alle prime armi.

Poco importa che la mia creatura abbia compiuto un anno più o meno due mesi fa, ho ancora molto da imparare. Ed è stato quasi uno choc, scoprire che anche un blog si può ammalare.

I sintomi sono subdoli, difficili da interpretare e di conseguenza la diagnosi può non essere certa ed immediata. Si finisce col brancolare nel buio, chiedendosi cosa stia succedendo e soprattutto perché.

Non si riesce a scrivere niente, le foto delle ricette da postare sono lì e ti guardano con fare interrogativo. I fogli di appunti con dosi e procedimenti si agitano, prendono la scusa di ogni soffio di vento per disperdersi e provocarti, nella speranza che raccogliendoli e tentando di rimetterli in ordine tu ti renda conto di quanto tempo è passato da quando hai fatto quella ricetta che... "domani la scrivo e la posto prima di pranzo".

Poi una mattina, mentre sei lì nel letto, quasi sveglia ma non troppo, e per l'ennesima volta ti chiedi cosa c'è che non va, perché ti si è congelato l'entusiasmo tanto da vederne i ghiaccioli... capisci.

Un blog si ammala quando non ti diverti più a scriverci. O almeno questa è la malattia che ha colpito il mio.

Mi sono bloccata perché c'era qualcosa che non volevo più fare, anche se prima di quella mattina non me ne rendevo conto: i post mensili sulla frutta e verdura di stagione!

Quei post in fondo nemmeno davvero utili (visto che con una semplice ricerca su zio Google se ne trovano versioni per tutti i gusti) con la tabella che Blogger non ha mai digerito, tanto da scombinarmela per dispetto ogni mese (costringendomi a dedicare ore a cancellare e correggere in HTML tutti i codici che creava e modificava senza interpellarmi), erano lo scoglio sul quale si era incagliato il mio entusiasmo.

Subordinavo qualsiasi altro post al rispettare quell'appuntamento mensile, e così la situazione peggiorava man mano che i mesi passavano.

La cura è una sola: dire addio a quei post.

Mi scuso con voi per non aver tenuto fede all'impegno che mi ero prefissa, ma sono certa che troviate più interessante quello che combino in cucina o quello che penso di qualcosa che mi colpisce del mondo che mi circonda, piuttosto che la frutta e verdura del mese. E se anche non è così, visto che è in gioco la sopravvivenza stessa del mio blog, non ho alternative: il malato è grave e la cura deve essere drastica e tempestiva.

Spero continuerete a leggermi anche se stavolta mi sono rimangiata la parola...


A presto, con nuove ricette.

Pinny Pat

12 commenti:

  1. Era utile, ma se non ti diverti non è utile a nessuno. Hai fatto bene. :)

    Adesso il blog è guarito perché hai ritrovato la voglia di seguirlo. Evvai. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, cara, mi fa piacere che tu approvi la mia decisione. ^ ^

      Elimina
  2. Bhe... sono contenta che hai trovato una cura!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E scusa se ti rispondo solo oggi... ;)

      Elimina
  3. P.S. Mi sono unita ai tuoi lettori fissi, così non rischio di perdermi le tue prossime realizzazioni!! Ciao e buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa molto piacere! Spero di riuscire presto ad aggiungere nuove ricette...
      Ho anche fatto un giretto sul tuo blog e l'ho trovato molto interessante. Conto di ritornarci con più calma prossimamente.
      A presto! :)

      Elimina
  4. Se non ti diverti, non ha senso nel modo dei bloggers! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già! :)
      ...e benvenuta nel mio blog!

      Elimina
  5. Capita che il blog (la blogger) si ammali!
    Capita anche a me e su vari blog!
    Ma la mia diagnosi è "tempo tiranno" che mi frena perché (ancora) voglio tener fede alla doppia lingua, per quei tre lettori anglofoni che mi seguono!
    Tutto nella norma! ;)
    bacini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cle,
      bello rivederti qui...
      Tu sei una forza, e nonostante i mille impegni e il tempo tiranno riesci sempre a pubblicare qualcosa!
      Io sono alle prese con un po' di "cause di forza maggiore" (comparse all'orizzonte poco prima che diagnosticassi al blog :) la "sindrome da tabella frutta e verdura") e proprio "non gliela fò"...
      Ma verranno tempi milgiori, o sì, verranno!
      Un abbraccio e a presto!:)

      Elimina
    2. errata corrige:
      :) = )
      milgiori = migliori
      Già da questi errori si vede che non è proprio periodo... :(

      Elimina
  6. Di tanto in tanto passo di qui, sperando che tu abbia trovato una cura... e di poterti rileggere. Intanto... buon fine settimana!

    RispondiElimina